Ciao a tutti mi chiamo SerenaMaria ma tutti mi chiamano Serena. Ho 16 anni e vivo a Settecà
(Vicenza) con la mia famiglia , con un cane e un gatto.
Questo blog è stato
creato mesi fa per un'occasione speciale e cioè la raccolta fondi per realizzare
un ascensore per permettermi di andare in camera.
Io infatti sono su una sedia a
rotelle
e abito in una casa di due piani.
Finchè ero piccola mi hanno sempre
portata in braccio ma ora le cose sono cambiate.
E così i miei nuovi amici del
gruppo "Oltre le mura" (http://www.oltrelemura.blogspot.com/) hanno organizzato un bellissimo
concerto il 29 ottobre 2011 (vedi i particolari nel blog) per realizzare questo ambizioso progetto.
Nel giro di poco tempo abbiamo raccolto la somma necessaria per avviare il
cantiere e a Natale 2011 ho avuto il mio ascensore!!!
Questa avventura mi ha permesso
di conoscere tanta gente e ho capito che ci sono tante persone silenziose che
fanno del bene senza aspettarsi medaglie.
Ora che l'obiettivo è stato raggiunto
vorrei però continuare a tenere questo blog per raccontarvi di me, della mia
vita speciale e un po' pazzerella ma sicuramente piena di
gioia e voglia di
vivere!!!
Quindi se volete restare con me proverò a tenere aggiornato questo blog
con l'aiuto di mia mamma e mio fratello Stefano.
Un abbraccio a tutti da Serena

E-mail post concerto

Tra le tante mails, 2 in particolare:

---Mail di Elisabetta,la mamma di Serena:

cara Claudia & C. MA VI RENDETE CONTO DI COSA AVETE COMBINATO???????!!!!!!

sabato sera non avete solo raccolto offerte per l'ascensore per Serena ma avete soprattutto seminato una nuova consapevolezza nella gente, avete smosso una parte di questo mondo sonnolento che si sta muovendo stereotipato senza emozioni da troppo tempo, avete lanciato un messaggio importante tirando fuori dalla gente quell'energia che c'è dentro ognuno di noi ma che è più comodo lasciare dormire e far finta di niente.
quella frase che ha letto Nadia alla fine dello spettacolo calza a pennello.
cara Claudia quello che ti ha scritto il tuo amico è molto simile ai numerosi messaggi che ho ricevuto io ieri e a quello che ho letto negli occhi di tutte le persone che a fine spettacolo sono venute ad abbracciarmi.
insomma cari miei AVETE COMBINATO UNA GRAN CASINO!!!!!!!!!
buona continuazione.
ciao.

---Mail del marito di una collega di Claudia presente alla serata con il figlio:


Voglio ringraziare l'amica CLAUDIA e gli amici di OLTRE LE MURA, per avermi permesso,con lo spettacolo di ieri sera, di affacciarmi sul mondo della Solidarietà, del Volontariato, dove con un misero contributo da parte mia, mi sono arricchito a dismisura, pensate... se è vero che chi trova un amico trova un tesoro, ieri sera ho scoperto i più grandi tesori, la vera ricchezza del mondo.

Li ringrazio perchè mi hanno dato, con il progetto "Un ascensore per Serena", la possibilità di sentirmi libero, libero di fare qualcosa che nel profondo ho sempre amato, mi hanno aiutato a essere libero di dire e fare ciò che sento dentro, senza il timore di non essere condiviso, ma rallegrandomi o gioendo se ciò crea un sorriso, una carezza nel corpo e nell'anima.

Ho scoperto che per destare la Solidarietà che è in ognuno di noi ci vuole un NIENTE, basta buttarsi, stringere a volte i denti e poi... VIA, dopo il primo passo ti ritrovi a correre in un mondo e con una folla che non conosci, ma che ti fa sentire protetto, amato come in famiglia, capisci che quello che hai dato all'inizio non è nulla in confronto a quello che puoi dare o fare ora, scoprirai una forza che non pensavi di possedere e diventerai schiavo, servo del calore che ne ricevi in cambio, ti rendi conto con orgoglio di far parte di un mondo che... si muove verso il sole.

Ho conosciuto Serena (nel mio intimo più profondo la chiamerei Alice) e credetemi quando vi dico che è bastato un sorriso nei suoi occhi per rivelarmi la sua forza interiore, la sua voglia di vivere, e farmi capire quale sia la nostra FORTUNA.

Nessun commento:

Posta un commento